domenica 15 gennaio 2017

Cake Pops di pandoro all'arancia e miele



"Un Buon (Non)compleanno
a te, a me, a te, a me
Un Buon (Non)compleanno
a te, a me, a te, a me
Brindiamo tutti insieme con un altro po' di tè
e tanti tanti auguri...
a-aaa a teee!"
(Alice nel Paese delle Meraviglie)


Come, come? Come sarebbe che dopo le feste natalizie basta con i dolci??
E come diamine farei ora a smaltire quel pandoro ancora tutto confezionato che ho trovato nell'angolo della dispensa, oltre a farci colazione per le prossime settimane???
Dai su, ci ho messo arancia e miele...praticamente sono una panacea a tutti i malanni di stagione, no?
Poi con un morso già è andato e posso offrirne uno ad ogni amico mi venga a trovare per un tè caldo.

venerdì 13 gennaio 2017

Vellutata di lenticchie rosse, curcuma e zenzero







































"D'inverno il sole stanco 
a letto presto se ne va 
non ce la fa più 
non ce la fa più 
la notte adesso scende 
con le sue mani fredde su di me 
ma che freddo fa 
ma che freddo fa..."
(Nada, Ma che freddo fa)


Da una settimana sono tornata a regime ed è iniziato il vero anno nuovo.
Ma quello che mi ha regalato finora è solo tanto tanto freddo, fastidioso vento di tramontata, caldaie instabili, guanti fuggiaschi e una pioggerellina sottile e pungente.
Lo strato di grasso che avrei dovuto accumulare con pranzi e cene natalizi non sembra essere sufficiente, così ho ritrovato una amorevole simbiosi, forse mai davvero perduta, con stufette e termosifoni. Ma l'inverno è così che dovrebbe essere: freddo. 

giovedì 5 gennaio 2017

Mug Cake







































"...Ooh,that’s why I’m easy
I’m easy like Sunday morning
That’s why I’m easy
I’m easy like Sunday morning
I wanna be high, so high
I wanna be free to know
The things I do are right
I wanna be free
Just me, babe!"
(L. Richie, Easy)


Ognuno di noi ha le sue perversioni e preferenze, in cucina, come altrove.
Ammetto di avere un debole per le preparazioni più lunghe, non per forza con tanti ingredienti, ma lunghe. Di quelle che ti ci devi impegnare per portare a casa il risultato, di quelle da mostrare con tutto il proprio  dilettante orgoglio, di quelle che devi attendere per molte ore, forse giorni, per scoprire se ne è valsa la pena. 
Tanto che qualche giorno fa ho provato a preparare di nuovo i panini di Santa Lucia, che di per sè erano già magnifici, con il lievito madre (ho aggiunto la variante sul post ve lo assicuro!)

domenica 1 gennaio 2017

Calendario 2017 - di Leggerezza e di Luce

In questo primo giorno, ancora per poco visto il tardo orario, volevo salutare l'anno nuovo regalandovi, come per il 2016, un calendario in cui ho raccolto alcune delle foto che hanno accompagnato il Macinino in questo anno appena passato. 
Spero possa essere un lavoro gradito, seppur semplice, e che accompagni, come quello vecchio, i prossimi mesi di molti di voi.

Nel lasciarvi i file da scaricare vi giro alcune tra le parole più belle incrociate in questi giorni, così che possano accompagnare anche i vostri pensieri:
"Vi auguro di prendere la vita con leggerezza in questo nuovo anno, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto, senza avere macigni sul cuore."

Che possa essere quindi un anno di leggerezza e di luce
M.

***

calendario2017 (ITA)  




















calendario2017 (ENG)

sabato 24 dicembre 2016

Tè di Natale







































Venceslao il buon Re nella notte Santa
guardò e vide attorno a sè neve alta e bianca.
E la luna che lassù tutto illuminava
vide un povero laggiù che legna cercava.
“Corri paggio, vieni qui, dimmi chi è quell’uomo.
Come vive e cosa fa, dimmi se egli è buono”
“A una lega e più da qui, presso la foresta,
sotto il monte lui sta lì e vive vita onesta”.
“Noi lo andremo a visitar, prendi cibo e vino,
porteremo da mangiar e legna di pino”
Ed il re si incamminò insieme al suo paggio.
Il maltempo lui sfidò e il vento selvaggio.
“Sire non ne posso più, troppo il gelo e il vento.
Arrivare fin lassù no, non me la sento”.
“Se i miei passi seguirai con fede e con coraggio
meno freddo sentirai, stammi dietro paggio”
Dietro al re lui camminò ne seguì le impronte
E del caldo che provò santa era la fonte.
Tu sia ricco o misero, dal cielo ci è dato
che chi aiuta il povero poi sarà aiutato.

(trad. ita di John Mason Neale, Good King Wenceslas, 1853)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...