venerdì 16 agosto 2013

Gelo di anguria (Gelu 'i muluni) e il ferragosto italiano







































Mi trovo in Arizona da qualche giorno e dal finestrino dell'auto a noleggio, nei numerosi chilometri che vanno da Phoenix al Grand Canyon, il paesaggio è cambiato, a volte a distanza di qualche ora, in modo impressionante...per non parlare delle escursioni termiche: deserto e cactus, boschi di conifere, praterie sterminate, 45 gradi all'ombra, 18 con pioggia, meno 45 degli autobus (assurda passione americana per i pinguini!!!)
Poi affacciata sul "cratere" e pensando che è sicuramente un gran bel modo per passare il ferragosto...realizzo che è ferragosto!
Qua ferragosto lo è ancora e ridacchio al pensiero delle grigliate del 15, così poco americane, a meno che non ci si affoghi nella salsa barbeque...sicuramente in tante case italiane non sarà poi mancata una fetta di cocomero bello fresco (sostituto italiano a ghiaccio e pinguini).
In questa ricetta ho provato un'alternativa alla solita fetta, un dessert dai colori mediterranei che in Sicilia aromatizzano in vario modo a seconda del posto e che spesso preparano proprio per il ferragosto.
Non sono in Sicilia e nemmeno in Italia, ma destando curiosità spesso ci viene chiesta la provenienza e un sorrisino accompagnato da un divertito "aaahhh" mi ricorda quanto probabilmente siamo riconoscibili all'estero...penso che alla fine sia vero perchè solo un gruppo di italiani in mancanza delle grigliate di ferragosto avrebbe potuto trovarsi a riunire due tavoli tra due stanze comunicanti d'albergo per mangiare pollo arrosto chiacchierando dalla porta. Buon Ferragosto!

Ingredienti:
  • 1 litro di succo d'anguria (3 kg di anguria)
  • 100 gr di zucchero
  • una manciata di fiori di gelsomino
  • gocce di cioccolato fondente
  • cannella
Tagliate l'anguria e privatela dei semi, frullatela e setacciatela. Stemperate l'amido di frumento con un po' di succo a creare una pastella liscia che aggiungerete al resto del succo evitando i grumi. Aggiungete anche lo zucchero e cuocete a fuoco basso portando a bollore sempre mescolando. Appena si raddensa il composto unite anche mezzo bicchiere di acqua in cui avrete lasciato macerare i fiori di gelsomino e finite di raddensare. Ci vorranno circa 10/15 min. Lasciate raffreddare e aggiungete la cioccolata a pezzetti o le goccie (per simulare i semi. Mettete in stampi da budino o in bicchieri e lasciate raffreddare in frigo. Servite con una spolverata di cannella.






2 commenti:

  1. Ciao! Piacere di conoscerti, mi aggiungo volentieri ai tuoi lettori, hai tante ricettine molto carine :)
    Il gelo di anguria deve essere delizioso, è da tanto tempo che voglio provarlo ma non mi decido mai :)
    Un bacio
    Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piacere è mio Letizia...e non tarderò a curiosare sul tuo blog!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...