lunedì 19 giugno 2017

Ghiaccioli Piña Colada







































"If you like Pina Coladas, and getting caught in the rain
If you're not into yoga, if you have half-a-brain
If you like making love at midnight, in the dunes of the cape
I'm the love that you've looked for, write to me, and escape..."
(Rupert Holmes, Escape (The Pina Colada Song))


Sorvoliamo sul fatto che l'estate non aspetti di vederci in ferie, nè che il calendario giunga al solstizio e accettiamo con rassegnazione che gli spot pubblicitari per anni ci abbiano mentito: è lei che "quando arriva, arriva"! 
Se come me avete trascorso la domenica a boccheggiare in mutande in giro per casa (semplicemente perchè fuori è peggio) e fate parte degli sfigati ecologisti (che tradotto prende il nome di affittuari) non dotati di aria condizionata, che rimettono tutte le loro speranze nella grazia di spesse mura perimetrali e penombra perpetua, l'unico salvagente, a mio avviso, in attesa di una vaga arietta serale, si chiama freezer!
Come dite? Non si può chiamare freezer una celletta 2 spanne per 2? Non fate i difficili ed eliminate all'istante tutto ciò che di commestibile avete accumulato durante l'inverno come nelle guance di un criceto e cominciate a vivere di solo ghiaccio!
Dopo i mitici ghiaccioli al mojito, ci spostiamo da Cuba a Puerto Rico, aggiungendo un'altra versione cocktail alla famiglia. 
Se l'estate si è presentata alla vostra porta troppo presto e vi ha trovato impreparati, semplicemente aprite il freezer, chiudete gli occhi e non fatevi trovare in casa, ma sotto l'ombra di palme caraibiche.
Ssshhh...non è il campanello, ma il rumore delle onde!


Ingredienti:
  • 1 ananas fresco
  • 50 ml di latte di cocco
  • 1/2 lime
  • 1-2 cucchiaio di zucchero di canna (facoltativo)
  • 2 cucchiai di rum bianco (da omettere in versione analcolica)
Pulire l'ananas togliendo tutta la buccia e la parte interna più legnosa, tagliatelo a pezzi e frullate in un buon mixer fino a che risulterà liquido. Filtrate con un colino eliminando i residui di polpa e aggiungete il latte di cocco, il succo del lime, lo zucchero, solo se non risultasse sufficientemente dolce, e a vostra discrezione il rum o no, se come me li preparate in versione analcolica. Mescolate bene e versate negli appositi stampi o in piccoli bicchierini in cui infilerete gli stecchini. Tenete in freezer fino a perfetta solidificazione.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...