domenica 12 febbraio 2017

Marmellata di Bergamotti







































"Centinaia di migliaia di odori sembravano non valere più nulla di fronte a quest’unico odore. 
Questo solo era il principio superiore secondo il quale si dovevano classificare gli altri profumi. 
Era pura bellezza."
(Patrick Süskind, Il Profumo)


Qualche timida prova di temperature più tiepide qua e là e poi ancora venti freddi. 
I primi mesi dell'anno sono quasi sempre i migliori per godersi qualche sporadica giornata di sole invernale, senza le foschie autunnali. E per fare il pieno, prima che la stagione fredda ci saluti del tutto, di quello che ci regala tra frutta e verdura. Così si cuoce, si invasa e si mette via, non più per godere fuori stagione dei sapori e colori estivi, ma per poter portare con noi ancora un po' di bontà invernali. Per me è impossibile fare a meno degli agrumi, di arance e mandarini soprattutto. 
Ma quando tra i banchi della frutta hanno cominciato a comparirmi davanti al naso dei bergamotti...confesso di non aver resistito. Allora esiste!!!
Quello che per me è sempre stato semplicemente l'aroma del mio tè nero preferito, finalmente prende forma e consistenza. Non serve nemmeno tagliare e assaggiarne incuriosita la polpa, basta l'inconfondibile odore che trasuda dalla buccia a farmi brillare gli occhi e pensare: è lui!
Troppo aromatici e intensi per mangiarli in purezza o per farci semplicemente una spremuta, cosa che per altro non avrebbe contemplato la buccia, impregnata del magnifico olio essenziale tanto caro in profumeria. Così è andata come doveva naturalmente andare: con l'aggiunta di una consistente dose di zucchero pronti pronti ad essere spalmati sopra una bella fetta di pane e burro.


Ingredienti:
  • 1 kg di bergamotti
  • 600 gr di zucchero
  • 200 ml di acqua ca.
Lavare molto bene i bergamotti e lasciarli in ammollo in acqua tiepida anche qualche ora. Asciugateli accuratamente, sbucciateli e tenete metà delle bucce, togliendo tutta la parte bianca e tagliandole a piccole listarelle sottili. Fatele bollire in un pentolino dai 3 ai 5 min per 2-3 volte avendo l'accortezza di usare ad ogni passaggio acqua pulita, così che disperdano il troppo amaro dell'olio contenuto nella buccia. Tagliate la polpa, privandola dei semi, in fettine sottili e mettetela in una pentola con il fondo alto con le bucce, lo zucchero e l'acqua. Mettete sul fuoco e tenendo spesso mescolato portate a bollore e fate cuocere per 30/40 min. Fate la prova del piattino e prolungate la cottura se la marmellata risultasse  troppo fluida. Invasate ancora bollente e fate raffreddare i barattoli capovolti.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...